Sono state finalmente definite una volta per tutte le regole per usufruire del super ecobonus al 110% che consente di risparmiare moltissimo sui lavori di miglioramento energetico che riguardano la propria abitazione (e anche le seconde case).

Super ecobonus al 110%, ecco le regole definitive

Il Decreto Rilancio è stato convertito in Legge e adesso possono partire i lavori per chi vuole ristrutturare casa puntando tutto sul miglioramento energetico. La detrazione sull’Irpef è del 110% delle spese effettuate per la ristrutturazione e l’efficientamento energetico: le spese documentate devono rientrare nei tetti previsti per i singoli interventi. La restituzione avviene in cinque anni e non nei 10 previsti dall’ecobonus “tradizionale”. Si tratta comunque di un bel risparmio per coloro che usufruiranno del super ecobonus al 110% e potranno così migliorare la situazione della propria abitazione.

Per cominciare a fare richiesta alle autorità competenti e cominciare i lavori occorre però aspettare la fine di agosto perché ad oggi mancano ancora i decreti di attuazione su alcuni aspetti considerati di fondamentale importanza: i limiti di spesa giudicati congrui per i singoli interventi, per esempio, oppure le modalità di attuazione della cessione del credito di imposta.

Super ecobonus al 110%, in cosa consiste e quando spetta

Facciamo un po’ di chiarezza allora su cosa sia il super ecobonus al 110% e su quando spetti sempre. Come già ripetuto, il super ecobonus consiste in un rimborso sotto forma di detrazione del 110% della spesa sostenuta per lavori di isolamento termico, sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti e per interventi su edifici unifamiliari sulle unità immobiliari situate all’interno di edifici plurifamiliari. Per le tre situazioni appena elencate il bonus spetta sempre e il risparmio sarà dunque assicurato. I lavori andranno portati a termine entro il 31 dicembre 2021. Ci saranno sei mesi in più di tempo solo per gli interventi su immobili di edilizia sociale, come specificato sul Decreto Rilancio. C’è poi tutta una serie di eccezioni alla regola che vale la pena considerare insieme a un esperto del settore che saprà consigliarvi al meglio in un campo che, per coloro che non sono esperti, risulta piuttosto difficile e complicato da interpretare.

Quel che è certo è che comunque siamo alle battute finali. Manca un mesetto circa e poi coloro che avranno i requisiti necessari potranno cominciare a sfruttare il super ecobonus al 110% per avviare i lavori di miglioramento energetico risparmiando grandi quantità di denaro.