L’equinozio di autunno ha messo fine all’estate 2020 e ha dato inizio alla stagione tipica della caduta dei capelli, che tanto terrorizza le persone, in particolare il genere femminile. Pertanto, a partire dall’autunno nasce l’esigenza da parte dei soggetti che soffrono per la caduta di capelli stagionale di ricorrere ai ripari, adottando metodi o cure che possano rinforzare il cuoio capelluto e in generale la salute della chioma. Con il cambio stagionale e/o dalla fine dell’estate i capelli appaiono nella maggior parte dei casi cambiati e a farla da padrona è spesso la secchezza della capigliatura. Le punte dei capelli, quindi, a inizio autunno sembrano spesso sfibrate, scolorite e in linea del tutto generale i capelli diventano difficilmente domabili. Ma la cosa più fastidiosa, che segue principalmente alla fine dell’estate, è il fenomeno stagionale della caduta della capigliatura, che diventa motivo di imbarazzo per molte persone.

I capelli cadono in autunno: una condizione normale

In molti si angosciano per il fatto stesso di ritrovarsi a fare i conti con la caduta della capigliatura tipica di fine estate e inizio autunno, ma è una condizione normale che non si manifesta solo con l’arrivo dell’autunno, ma anche durante l’arco di tutto l’anno, sebbene a noi spesso sfugga come dato di fatto.  In autunno, tuttavia, la caduta dei capelli diventa molto più frequente ed avviene in misura più importante, in una sorta di ciclo a varie fasi stagionali tra loro alterne, dove si presenta ad un certo punto la fase meno gradita, in cui i capelli tendono naturalmente a cadere.

A questi dati oggettivi si aggiungono altri fattori, che possono compromettere in generale il buono stato dei capelli, e parliamo in particolare di sole e salsedine che d’estate intaccano la natura dei capelli, l’adattamento dell’essere umano all’autunno subito dopo la fine dell’estate, (periodo in cui si è in larga parte in preda alla routine di tutti i giorni, stress in primis), la tendenza ad alimentarsi meno bene, bevendo ad esempio meno acqua, mangiando di corsa e male e ad essere spesso a stretto contatto con lo smog. Tutti fattori che, chiaramente, cambiano in negativo la qualità del capello. Va detto inoltre che anche l’equilibrio ormonale influisce molto sui cambiamenti della propria capigliatura.

Ma ci sono diverse sostanze presenti in natura, che possono aiutarci a difendere i capelli dai fattori che ne compromettono il buono stato. Una tra esse è indubbiamente l’avocado. Ricco di oli, va considerato non solo come nobile alimento dalle proprietà biologiche indispensabili nell’alimentazione di tutti i giorni, ma anche come un ottimo idratante per i capelli secchi e apporta – attraverso l’alimentazione – al nostro organismo benefici nutritivi fondamentali, che ostacolano in generale l’invecchiamento dei tessuti. L’avocado è soprattutto ricco di vitamina A, E e di acidi grassi essenziali omega3. Lo stesso può essere applicato attraverso degli impacchi sui capelli, da maturo, e bisogna schiacciarlo per poi applicarlo sulla chioma e lasciare l’impacco sul cuoio capelluto per almeno mezz’ora. Oltre all’avocado, importanti ingredienti da utilizzarsi per creare degli eventuali impacchi da applicarsi sui capelli, per il relativo rafforzamento, sono anche i seguenti: la maionese, la banana, il miele. Ecco le loro proprietà contro la caduta dei capelli:

  • Avocado
  • Ricco di oli, l’avocado è un ottimo idratante per i capelli secchi e apporta inoltre elementi nutritivi indispensabili, che combattono l’invecchiamento dei tessuti. In particolare, l’avocado è ricco di vitamina A, E e di omega3.
  • È sufficiente scegliere un avocado molto maturo, schiacciarlo e applicarlo sui capelli asciutti. Lasciare in posa per almeno mezz’ora. Non dimenticare di spalarne una buona dose anche sul cuoio capelluto, perché anche la cute possa assorbirne i nutrienti.
  • Maionese
  • La maionese, grazie alla sua composizione, è molto idratante e adatta ai capelli secchi. Nutre a fondo i capelli e dona volume e brillantezza.
  • Se hai già in mano di maionese non in tubo presa dal frigorifero, rimettila subito al suo posto.
  • Oggi la preparerai tu con le tue mani! Uova fresche, olio (meglio se di oliva) e limone sono un toccasana per rinforzare i capelli. Come per gli altri ingredienti, è importante applicare la maionese sui capelli asciutti, per almeno mezz’ora, prima dello shampoo.
  • Miele
  • Il miele idrata il capello e soprattutto trattiene l’umidità. Grazie alle proprietà protettive può essere aggiunto a tutte le maschere per capelli. Dona forza ai capelli e li ravviva con splendidi riflessi. Se utilizzato da solo e con regolarità è utile anche per schiarire i capelli.
  • Caduta capelli in autunno, rimedi naturali. Ingrediente numero quattro:
  • Banana
  • La banana, grazie al contenuto di vitamine e oli, è un ottimo adiuvante per i capelli rovinati, spenti e con le doppie punte. Favorisce l’eliminazione della forfora. Ancora una volta, oltre che ai capelli pensiamo alla salute della cute durante la caduta stagionale dei capelli. Anche in questo caso, scegli un frutto maturo, schiaccialo e usalo da solo o in abbinamento a un altro ingrediente di questa lista a scelta. Prova banana e avocado. Sembra la ricetta di un fruttato, ma è una maschera per capelli eccezionale.

Non ci resta, quindi, nel bel mezzo della stagione autunnale in corso, che provvedere a rafforzare i capelli prima di dover correre ai ripari!







Non perderti nemmeno una news Seguici su Google News