Che la zucca fosse un elemento cardine della cura delle pelle non è cosa nota a molti. Eppure questo tipo di particolare frutto, che nel Belpaese viene raccolto nel periodo autunnale e pre-invernale, dona importanti benefiici all’essere umano sia come alimento dalle proprietà nutrizionali nobili, sia come ingrediente per lo “skin-care”.  A partire dall’autunno fino alla fine della stagione invernala la pelle del viso può apparire particolarmente provata, soprattutto per il cambio di temperature che avviene subito dopo la fine della bella stagione, l’estate. Alla luce dei problemi estetici  che possono insorgere segnando in modo importante l’aspetto del volto, tra i quali la secchezza della pelle, soprattutto per via del drastico cambiamento di temparature, la zucca può quindi essere considerata un rimedio naturale ed indispensabile ingrediente di maschere efficaci, consigliate per chi non vuole vedersi poi costretto a ricorrere ai ripari per evidenti problemi estetici, come spesso si fa, con opportuni interventi, che tuttavia possono rivelarsi invasivi sulla pelle.

La zucca come ingrediente-base dello skin-care

Ormai è risaputo che per assicurarsi un gradevole stato della nostra pelle in generale, e in particolare la pelle del viso, bisogna sostenere dei piccoli gesti di skin-care all’ordine del giorno. Per cui, giornalmente ciascuna persona dovrebbe dedicarsi alla cura del proprio corpo, passando anche dalla pelle con dei trattamenti volti al mantenimento della giovinezza dei tessuti. Spesso ci si immagina che per effettuare uno skin-care efficace bisogni spendere molto, quando in realtà la verità può rivelarsi tutt’altra se si è in possesso di una buona dose di informazioni, senza doversi vedere costretti a sostenere cifre da capogiro, affidandosi ai benefici della natura.

Ottima da cucinare nelle stagioni autunno e inverno, è anche un ottimo ingrediente dello skin-care! Questo frutto, ovvero la zucca, che fa parte della grande famiglia delle Cucurbitacee, contiene alfa-idrossiacidi (o AHA), molto simili per chi conosce i precetti dello skincare all’acido glicolico e lattico. Se appositamente utilizzati quando serve, questi acidi della frutta si servono del processo di esfoliazione naturale donando una rinnovata luminosità alla pelle ed eliminando le cellule morte rimaste in superficie, per consentire il libero rigenerarsi dell’epidermide.

Una delle proprietà fondamentali per la bellezza della pelle

Un elemento indispensabile per il buono stato estetico della nostra pelle è il beta-carotene, una sostanza contenuta proprio nel frutto della zucca, così come in genere tutti gli ortaggi che siano contraddistinti dal colore arancione.  Questo tipo di  composto organico, che deriva dalla vitamina A, ha un’azione diretta sulle rughe e favorisce l’eliminazione delle macchie presenti nella pelle, provocate essenzialmente dall’eccessiva esposizione al sole, oltre che a fare in modo che esse vengano prevenute. Oltre alle rughe, la zucca può porre fine anche all‘acne, in quanto come frutto è ricco di zinco, che è un vero elemento cardine per la disinfiammazione dell’acne e per la prevenzione del problema estetico in questione. Inoltre, il frutto contiene anche vitamina C, che è importante per rinforzare le difese immunitarie e combattere influenze e varie infezioni,  è importante inoltre anche per fronteggiare al meglio i danni causati all’essere umano dal sole e dall’azione dei radicali liberi, nella lotta contro i segni dello scorrere inesorabile del tempo. Inoltre, al di là dei benefici estetici, le proprietà nutritive della zucca aiutano anche a migliorare la vista e nella prevenzione della cataratta.

Come creare una buona maschera a base di zucca

Al fine di ottenere i migliori risultati dal quotidiano skin-care necessario per prevenire problemi estetici alla pelle, la zucca può rivelarsi un ingrediente indispensabile nella creazione di una efficace maschera per la pelle: per la stessa, bisogna semplicemente portare a mescolazione 50 gr di purea di zucca in un contenitore da 50 gr di yogurt bianco (meglio se magro, ndr), aggiungendo poi al composto un cucchiaio di miele ed infine lasciare che il composto si riposi per all’incirca 10 minuti. Se si vuole arricchire la maschera, volendo, si può aggiungere un paio di cucchiai di olio di carota, mentre per trasformare la maschera in uno scrub basterà aggiungere in alternativa un paio di cucchiaini di zucchero da canna.