Una cartolina tanto attesa. “Meglio tardi che mai”, dice il proverbio.  con due francobolli da 20 centesimi, in ottime condizioni, era partita da Roma e porta la firma di Ildegarda.

LA RICERCA DELLA CARTOLINA “LENTA”

Se l’è presa comoda, impiegando 51 anni a compiere il tragitto dal Lazio alla Germania, alla faccia di posta celere, e-mail e altre modernità del genere. Secondo la ricerca odierna effettuata da Julia Martin, portavoce dell’abbazia, uno dei mittenti era Anselm Greenche che all’epoca studiava a Roma. L’ottuagenario preferisce sorridere su questa storia improbabile: “Per arrivare così dopo tanto tempo, ho pensato che sarebbe potuta andare sulla luna. Dopotutto, era il 1969 … “, ricorda sulla sua pagina Facebook del monastero di Schwarzach am Main, riferendosi allo sbarco sulla luna di Neil Armstrong .

GIOVANNI D’AGATA PRESIDENTE DELLO “SPORTELLO DEI DIRITTI”

“È chiaro che qualcosa non ha funzionato 51 anni fa, dopo che la cartolina era stata spedita”. Insomma, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, sembra proprio che i problemi con le poste e i ritardi nelle consegne non ci siano solo in Italia, ma anche in Germania. D’altronde come si dice: tutto il mondo è paese.