Dopo Carrefour, Auchan a sua volta si ritira dalla Cina. Il distributore francese ha annunciato lunedì di vendere le sue azioni della sua controllata cinese SunArt ad Alibaba per circa 3 miliardi di euro. In concreto, il colosso dell’e-commerce cinese raddoppierà la sua quota al 72%, prima di presentare un’offerta per la restante parte del capitale del leader dei supermercati in Cina.

SunArt gestisce 484 negozi in tutta la Cina, coprendo 232 città con i marchi Auchan e RT-Mart. Auchan ha creato SunArt vent’anni fa in collaborazione con il taiwanese Ruentex. A novembre 2017 aveva venduto la quasi totalità delle sue azioni ad Alibaba, il gruppo di Jack Ma divenuto poi azionista di SunArt alla pari di Auchan (fino, rispettivamente, al 36,16% e al 36,18%).

A tre anni dalla firma di questa alleanza e dopo aver “preso atto congiuntamente della specificità del mercato cinese, Auchan Retail ha accettato la proposta di Alibaba di riacquistare tutta la sua partecipazione in SunArt”, spiega il gruppo francese. Auchan ha lasciato la gestione operativa della filiale cinese nella primavera del 2019, che è stato interpretato all’epoca come un primo passo verso il disimpegno.

Non perderti nemmeno una news Seguici su Google News