Il dilemma di come vestire un bambino per la notte spesso affligge i genitori, soprattutto se si tratta del primo figlio. Si chiedono infatti se il bambino possa avere troppo caldo o troppo freddo. Spesso sono colti dal panico con il pianto del bambino di notte, anche per quanto riguarda questa problematica. Per questo motivo vi daremo qualche consiglio su che cosa fare per rendere serena e tranquilla la notte del vostro piccolo, partendo prima di tutto dalla stanza in cui il neonato deve riposare.

Come deve essere la cameretta del bambino

Prima di tutto bisogna partire dall’ambiente in cui il bambino viene sistemato per la notte. Il piccolo non deve essere troppo coperto e la stanza intorno a lui non deve subire oscillazioni di temperatura a causa delle correnti d’aria. La temperatura deve essere stabile né troppo calda né troppo fredda è la cosa migliore nella cameretta del bambino sarebbe avere il parquet (assolutamente da non sostituire con eventuali tappeti che possono causare problemi di allergia e di asma).

Come preparare il letto del bambino

La seconda cosa a cui pensare è il luogo dove adagiare il piccolo a dormire. È consigliato utilizzare un lenzuolino per la parte sotto e uno sopra ma è meglio evitare di utilizzare piumoni o trapunte per evitare piccoli incidenti quali possono essere il vomito il trabocco del pannolino.

Che cosa far indossare al bambino per la notte?

È bene prima di tutto tenere in considerazione se durante la notte avete riscaldamento in funzione oppure no. È sempre meglio riposare ad una temperatura non superiore ai 18° o 19° gradi. Per quanto riguarda che cosa mettere al bambino è consigliabile se molto piccolo utilizzare una tutina per la notte ed eventualmente se siete certi di una temperatura piuttosto fredda potete aggiungere un body a maniche lunghe. Solitamente però è sempre meglio non coprirli troppo per evitare inutili sudate. Inoltre dovete imparare a conoscere vostro figlio in quanto non tutti i bambini desidero essere o poco o troppo coperti. In base alla sua esigenza dovete valutare quale sia la soluzione migliore. Ricordate però che i piccoli hanno sempre più caldo di quello che vuoi pensate, quindi fare attenzione a non esagerare solo per le vostre paure.

Gestire la temperatura corporea di un bambino in base all’abbigliamento non è certamente una cosa facile, ma ricordate che è normale commettere errori, che se fatti con amore, vi aiuteranno a comprendere sempre meglio le sue esigenze

Non perderti nemmeno una news Seguici su Google News