Da buone mediterranee, le donne italiane hanno spesso un fisico tutt’altro che androgino: le curve sono il loro punto di forza, quello che fa impazzire gli uomini, italiani e non. Non a caso ambasciatrice del fascino femminile italiano all’estero è Monica Bellucci, da sempre formosa e perfettamente proporzionata. Ma se la bellezza è (anche) questione di proporzione, cosa fare se qualcusa nell’insieme stona? Nello specifico, cosa fare se si hanno i fianchi larghi, uno dei difetti più lamentati dalle donne italiane? Niente paura, quello che non tutte sanno è che si tratta di una caratteristica che può essere facilmente mascherata grazie ai capi giusti, indossando abiti e accessori che minimizzano i difetti ed esaltano invece  punti di forza di questo tipo di fisico.

Vita alta e zampa d’elefante: i pantaloni che minimizzano i fianchi larghi

Prima di capire come vestirsi se si hanno i fianchi larghi, va detto che moltissimi uomini amano questo che le donne considerano un difetto. Chi ha i fianchi larghi, inoltre, ha spesso la vita sottile, considerata universalmente una caratteristica tipicamente femminile, oltre che molto sexy. Proprio per metterla in risalto, occultando al tempo stesso i fianchi, è consigliabile indossare capi – pantaloni o gonne, è indifferente – dalla vita alta, che fascino morbidamente i fianchi andandosi a stringere in vita. Così facendo si sottolineerà l’armonia della figura e i fianchi passeranno in secondo piano. Viceversa i pantaloni a vita bassa si fermano proprio sui fianchi e proprio per questo motivo sono fortemente sconsigliati. Sempre a proposito dei pantaloni, occorre scegliere in maniera attenta anche il modello giusto. I più adatti sono senza dubbio i pantaloni a sigaretta o,ancora meglio, quelli a zampa di elefante, che stanno tornando finalmente di moda dopo anni di oblio.

Sì ai jeans e alle spalline, no ai capi troppo aderenti

Essendo più larghi dal ginocchio in giù, questi pantaloni bilanciano sensibilmente i fianchi larghi, che non si notano più. Viceversa sono sconsigliati i leggins e tutti quei pantaloni che sono super aderenti, tipo seconda pelle, anche dal ginocchio alla caviglia. Stesso discorso per le gonne: sì a quelle che cadono dritte o più larghe man mano che si scende verso l’orlo, no a quelle aderenti fino al ginocchio. Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, poi, i jeans non sono affatto banditi per chi ha i fianchi larghi. L’importante è scegliere un modello elasticizzato, così da addattarsi anche alle forme più imperfette.

Per quanto riguarda invece capi come magliette, maglioni, camicie e cappotti, il modello che più di tutti valorizza le figure coi fianchi larghi è quello morbido, non aderente, possibilmente dotato di spalline, così da enfatizzare le spalle rispetto ai fianchi.







Non perderti nemmeno una news Seguici su Google News