La settimana della maggior parte delle donne moderne assomiglia a una sorta di percorso a ostacoli, da fare rigorosamente di corsa, tra lavoro e impegni familiari, tra i figli, la casa da gestire e la necessità di fare almeno un po’ di sport. Si arriva così al fine settimana esauste, senza un briciolo di energie e indecise tra le mille cose che si vorrebbero fare (ma poi nella maggior parte dei casi non si fanno). Così accade che il weekend passi in un baleno e che il lunedì si torni in ufficio più stanche ed esasperate di prima, con la frustrante sensazione di aver sprecato il sabato e la domenica oziando. Come fare dunque per rendere il fine settimana l’occasione giusta non solo per ricaricare davvero le batterie e ritrovare la voglia di fare e impegnarsi nei propri impegni quotidiani durante i giorni feriali?

Dormire fino a tardi? Ecco perché non va bene (e provoca frustrazione)

Pur senza essere troppo fiscali e senza pretendere troppo da se stesse, è necessario darsi delle piccole regole. Dormire un po’ di più, per esempio, va bene, ma se si resta a letto fino a tardi, magari fino anche a ora di pranzo, la giornata è letteralmente dimezzata, soprattutto in inverno: in un attimo arriva la sera senza che si sia combinato nulla neanche per quanto riguarda hobby e divertimento. Ciò non vuol dire che il sabato e la domenica ci si debba alzare allo stesso orario di quando si va a lavoro: basta spostare la sveglia di una o due ore e, una volta, svegli, concedersi tutto il tempo per una colazione sana e completa, magari un brunch, in compagnia della famiglia, del fidanzato o degli amici.

Darsi delle priorità: c’è un limite alle cose che si possono fare in sole 48 ore!

Il rituale della colazione, che quasi nessuno riesce a concedersi durante la settimana lavorativa, vi metterà istantaneamente nel mood vacanza, facendovi sentire rilassate. Bisognerebbe evirare poi di caricare il weekend di aspettative eccessive. Si tratta solo di due giorni, due e mezzo se si calcolano il tardo pomeriggio e la serata di venerdì, e non si possono fare mille cose. Il segreto è organizzarsi e darsi delle priorità: un bel film da vedere al cinema, una mostra, una sessione di shopping, una cena con le amiche, una gita fuori porta o una corsa al parco se c’è bel tempo.

Sono tutte attività perfette per il weekend, a patto però di venire diluite durante i weekend del mese, dando via via priorità a quello che si desidera fare e soprattutto al fatto che più che fare mille cose, anche piacevoli, quello che permette di ricaricare le pile è la lentezza, la mancanza di ansie e di fretta che dovrebbero caratterizzare sempre i giorni liberi da impegni.

Non perderti nemmeno una news Seguici su Google News