Soprattutto in inverno, non è raro svegliarsi svogliate e di cattivo umore, soprattutto sei il tempo è nuvoloso o peggio ancora se piove. Capita di sentirsi stanche anche dopo aver dormito otto ore e tutto quello che si vorrebbe fare al suono della sveglia è spegnerla e rimettersi a dormire. Non c’è una formula magica per svegliarsi pimpanti e allegre, piene di buoni propositi e voglia di fare, tuttavia ci sono delle piccole e semplici regole che, se applicate e seguite con una certa costanza, permettono di sentirsi piene di energie, come dovrebbe essere dopo un sonno lungo e riposante, senza risvegli frequenti o precoci.

Per un buon risveglio è fondamentale un buon sonno

Può sembrare strano, ma alcune ricerche scientifiche pubblicate sulle riviste specializzate hanno mostrato come l’energia e la carica con cui si inizia la giornata dipendono in larga parte dalla routine che si è seguita la sera prima. Ebbene sì: per svegliarsi bene al mattino, pronte ad affrontare una giornata piena di impegni e di corse da un lato all’altro della città, è importante dormire bene, e per dormire bene la routine serale. Innanzi tutto bisogna evitare assolutamente di andare a letto dopo la mezzanotte, se non in rarissime occasioni speciali come cene e compleanni. A quell’ora, infatti, è probabile che il sonno sia già passato e che poi occorrano diverse ora per potersi addormentare. Bisogna inoltre evitare di usare il pc, lo smartphone o il tablet nell’ora prima di coricarsi; viceversa, anche se ci si addormenta come un sanno per via della stanchezza, il sonno sarà disturbato e potranno verificarsi diversi risvegli.

L’importanza del movimento e della colazione

E poiché ogni risveglio, com’è noto, interrompe o impedisce di raggiungere la fase REM, la più riposante, anche dormendo dieci ore ci si sentirà come se si è dormito poco. Al mattino è fortemente consigliato anticipare la sveglia di mezz’ora circa, per avere modo di fare ogni cosa con lentezza, senza fretta. Appena sveglie, potete eseguire degli esercizi di yoga o di stretching per distendere la muscolatura o ancor meglio potete andare a correre. Anche solo venti minuti, faranno la differenza. Non c’è niente infatti come l’esercizio fisico per svegliare corpo e mente e per dare una sferzata all’umore grazie alle endorfine. Fondamentale anche una colazione leggera e bilanciata. Non mangiare nulla è un gravissimo errore, così come bere solo il caffè.

Al contrario, una colazione proteica a base di frutta secca, porridge o semplicemente fette biscottate e marmellata fornisce una carica immediata senza stressare subito l’organismo con la caffeina.

Non perderti nemmeno una news Seguici su Google News