Quello dei chili in più è un problema che affligge donne di tutte le età e che non sempre è risolvibile con il binomio (pur utilissimo) dieta-palestra. Gli ormoni, la genetica e il metabolismo, che dopo una certa età inevitabilmente rallenta, fanno la loro parte e così pur stando a stecchetto ci si può trovare a fare i conti con un fisico che non è quello dei sogni. In tal caso, nell’attesa di rimediare per quanto possibile affidandosi a un nutrizionista o a un bravo personal trainer, si possono nascondere i chili in più grazie a un look mirato, un modo di vestire che sia allo stesso tempo trendy ma giovanile, e che faccia sentire a proprio agio col corpo anche chi in fondo non lo accetta e lo vorrebbe cambiare.

No agli abiti troppo larghi e a quelli aderenti: da preferire la semplicità e le linee essenziali

Come prima cosa bisogna sfatare un mito: non è vero che infagottarsi, indossare vestiti larghi e sformati, possibilmente neri, aiuti a sembrare più magre. Al contrario, oltre a renderci poco attraenti, questo tipo di abbigliamento enfatizza ancora di più il problema dei chili in eccesso. I vestiti, infatti, devono essere rigorosamente della propria taglia, al massimo mezza taglia in più. Vietatissimi quelli che segnano, creando l’antiestetico effetto dei rotolini di ciccia che spuntano qua e là, e i capi d’abbigliamento troppo adenti. Sono da preferire le linee morbide ed essenziali, che scivolano morbidamente sulla figura senza insistere su zone critiche come fianchi, vita e cosce, che sono quelle generalmente più interessate dagli accumuli di grasso.

Via libera ai colori brillanti, ai pantaloni a palazzo o a zampa e alle linee verticali

Un altro mito da sfatare è quello che se si ha qualche chilo in più bisogna necessariamente vestirsi di nero o comunque di scuro: niente di più falso. Certo, il bianco e i toni pastello sono da evitare, ma si può spaziare tranquillante su colori come il verde, l’azzurro, il rosso, il bordeaux, ecc. Quello che è meglio evitare sono i fronzoli e le fantasie a fiori, ma anche le strisce orizzontali che allargano visivamente la figura. Meglio le strisce verticali e pantaloni o a palazzo o a zampa d’elefante. Viceversa quelli stretch o a sigaretta sottolineano i difetti.

tacchi slanciano la figura e anche se non si amano, è sempre meglio indossare scarpe che abbiano almeno un tacco basso di 3 o 4 centimetri. Provare per credere!




Non perderti nemmeno una news Seguici su Google News