Lo dice anche il proverbio: altezza mezza bellezza. E cosa fare se non si possiede questa metà? La soluzione è semplice: si punta tutto sull’altra metà! Scherzi a parre, bisogna sfatare questo mito una volta per tutte, visto che moltissime icone di bellezza nazionali e internazionali sono decisamente bassine. Basti pensare all’icona di bellezza di tutti i tempi, l’attrice americana Marylin Monroe. Non raggiungeva il metro e sessanta, eppure era desiderata dagli uomini di tutto il mondo, conquistò attori e ricchissimi imprenditori, nonché un Presidente degli Stati Uniti. Ci riuscì non con l’altezza ma grazie al suo viso angelico, alla dolcezza, alla personalità e anche alle sue fragilità. Anche se non siamo tutte Marylin, anche noi possediamo queste qualità e dobbiamo sfoderarle prima ancora di pensare a come vestirci. Solo successivamente possiamo occuparci di come camuffare quei difetti fisici che ci rendono insicure. In primis appunto l’altezza.

Sembrare più alte grazie al look: si ai tacchi, ma solo per alcuni tipi di calzature

A tal proposito, ci sono buone notizie: con pochi piccoli accorgimenti è possibile sembrare più alte e soprattutto, pur indossando ciò che ci piace, evitare di sottolineare impietosamente i centimetri che ci mancano. Quando si parla di altezza, la prima cosa che viene in mente sono i tacchi. È lampante che indossare scarpe coi tacchi regali diversi (anche parecchi) centimetri in più, ma non tutte le scarpe sono adatte. Vanno benissimo le décolleté classiche, i sandali e gli stivali, ma questi ultimi non tutti. Sono infatti da abolire sia i tronchetti, che arrivando a metà polpaccio “spezzano” la gamba, accorciandola visivamente, e, per lo stesso motivo, gli stivali a metà coscia che tanto si usano negli ultimi anni. Abolite anche le parigine (che arrivano sempre a metà coscia) e un po’ tutte le calze a fantasia. Meglio optare per i collant classici, al massimo a righe (verticali).

Si alle gonne lunghe e agli chignon alti, no ai capelli lunghi

Ottime per le donne cui serve qualche centimetro in più sono le gonne lunghe, che creano un effetto ottico di “allungamento” della figura. Regola opposta vale per le maglie. In questo caso devono essere abbastanza corte, fino massimo ai fianchi, preferibilmente accompagnate da gonne o pantaloni a vita alta. Per quanto riguarda questi ultimi, sono da preferire i modelli dritti, a palazzo, evitando invece i pantaloni a zampa d’elefante. Ma anche l’acconciatura ha la sua importanza. Quelle che slanciano la figura e regalano centimetri sono gli chignon alti e le code di cavallo.

Viceversa, chi è bassa dovrebbe evitare i capelli troppo lunghi, che sottolineano questo difetto. Meglio dunque un taglio corto o un caschetto.

Non perderti nemmeno una news Seguici su Google News