Raramente un viso è così perfetto da stare bene con qualsiasi trucco. Persino le donne più belle al mondo, modelle o attrici di fama internazionale, sanno cosa le valorizza e cosa no e infatti ci sono tipologie di make-up che non usano mai. La forma del viso ideale è senza dubbio quella ovale, ma ci sono donne bellissima con tipologie di viso; tra i più frequenti ci sono i volti tondi, che possono essere esaltati moltissimo grazie al trucco, a patto però di saper riconoscere quali tecniche stanno bene a questo particolare viso e cosa invece è meglio non usare. Questo sia per quanto riguarda i colori che per quanto riguarda glu strumenti da utilizzare per realizzare il make-up (eye-liner, kajal, rossetto, lucidalabbra, blush, ecc.).

La tecnica del contouring per assottigliare i visi tondi

Va da sé che un viso rotondo debba essere bilanciato in maniera corretta, “allungandolo” e rendendolo meno paffuto grazie alla tecnica dei chiaroscuri, ovvero del contouring e dell’highliting. Per quanto riguarda i colori da usare, molto dipende dal tipo cromatico, ovvero dal colore di capelli, pelle e occhi. In generale, però, sono da sconsigliare colori troppo chiari o sgargianti, poiché conferiscono l’effetto visivo di “riempimento” di cui il viso tondo non ha assolutamente bisogno. Meglio dunque prediligere colori caldi e mediamente scuri, mai troppo shimmer, per lo stesso motivo: i gloss, gli illuminanti e i blush troppo accesi vanno dosati con sapienza; viceversa si rischia di riempire spazi che andrebbero invece scolpiti e assottigliati, come per esempio le guance o gli zigomi.

La tecnica dello sfumato: niente linee nette, bensì un bilanciamento delle polveri verso l’alto

Un delle tecniche da prediligere per i visi tondi è quella dello sfumato. Così per truccare gli occhi si possono usare matite scure da sfumare verso l’esterno e verso l’alto, “tirandole” con un sapiente gioco di pennelli (ovviamente quelli appositi per il trucco occhi). Anche l’ombretto va sfumato verso l’esterno e verso l’alto, per allungare gli occhi bilanciando così le rotondità. Analogo discorso vale per il blush, da sfumare fino quasi alle tempie. Zone come quelle appena sotto gli zigomi, sotto il mento o all’attaccatura dei capelli vanno invece scurite con una terra ambrata ma chiara, rigorosamente opaca. Zone invece come gli zigomi, il centro della fronte, la punta del naso e il labbro superiore vanno sottolineate mediante un colore da “riempimento”, un bianco latte e un beige leggerissimo, un tono più chiaro della propria pelle.

Così facendo, il volto risulta dimagrito e scolpito come per magia!

Non perderti nemmeno una news Seguici su Google News