Lavare i vetri è spesso un’incombenza che si vorrebbe evitare e molte volte il risultato non è quello sperato. Infatti la comparsa di macchie o aloni sembra vanificare tutto il lavoro fatto per renderli brillanti e puliti. Ma ci sono dei suggerimenti che si possono seguire per evitare di fare il lavoro inutilmente, facendo così apparire i vetri al massimo del loro splendore.

La preparazione dell’ambiente prima di lavare i vetri

Per avere il massimo dei risultati è preferibile lavare i vetri una volta al mese. Ma prima di effettuare la pulizia vera e propria è necessario scegliere il momento opportuno in cui farlo. Prima di tutto i raggi del sole non devono colpire i vetri da pulire, infatti sarebbe perfetto scegliere una giornata nuvolosa. Poi prima di iniziare ad occuparvi dei vetri è bene mettere dei giornali sul pavimento per evitare che si bagni.

Pulire gli infissi

Come qualsiasi altro oggetto anche gli infissi si riempiono di polvere a causa degli agenti atmosferici. Prima di lavare i vetri occupatevi dunque della loro pulizia. Togliete la polvere con un panno umido prima e solo successivamente lavateli, ma ricordatevi di usare il prodotto adatto al tipo di infisso che avete. Esistono infatti quelli in legno, in alluminio e in pvc.

Se le vostre finestre sono in pvc: sono gli infissi più facili da pulire e vi basterà dotarvi di uno spruzzino contenente uno sgrassatore poco aggressivo e un panno per ottenere grandi risultati. Se sono ingialliti e schiariti dal tempo è meglio utilizzare prodotti appositi per evitare ulteriori ingiallimenti. Per quanto riguarda il legno è consigliato lavarli con un panno umido ben strizzato e acqua calda contenente due gocce di sapone dei piatti. Se il legno tende già a staccare la sua pellicola a causa del passare del tempo, meglio utilizzare dopo il lavaggio un trattamento apposito o un protettore. Infine se sono in alluminio, usate lo stesso procedimento del legno e se sono molto sporchi, aggiungete qualche goccia di sgrassatore.

Il lavaggio dei vetri

Per lavare i vetri, ognuno utilizza i prodotti che preferisce, i più utilizzati sono: acqua e aceto, acqua e sapone, acqua e detersivo dei piatti o prodotti chimici in commercio. Prima di tutto pulire i vetri con un panno asciutto per eliminare la polvere. Poi mettete il panno in microfibra nel detersivo che avete scelto e iniziate a pulire il vetro dall’alto verso il basso. Utilizzate poco detersivo per far si che non si formino aloni. Una volta eseguito questo procedimento, lasciate asciugare e passate una seconda volta. Quando avete terminato passate all’asciugatura con carta di giornale appallottolata.

Non perderti nemmeno una news Seguici su Google News