Non è una novità: molte donne di tutte le età tendono a sottovalutare l’importanza della biancheria intima. Prediligono la comodità a discapito della sensualità, convinte di dover necessariamente fare una scelta. Ma in realtà non è più così. Sì, perché è passato il tempo dei corsetti così stretti da togliere il fiato e delle mutande così minimal da dare più fastidio che altro; oggi le case di moda propongono intimo al tempo stesso sensuale e comodo, e non ci sono più scuse per indossare i mutandoni della donna (a meno che, ovviamente, non si abbia il ciclo, perché in quelle giornate tutto e concesso!). Ma quali sono i capi che non devono mai mancare nel proprio guardaroba intimo? Cosa indossare per sedurre un uomo e al tempo stesso stare bene con se stesse, a proprio agio anche in panni che non sapevamo ci appartenessero? Le due cose non sono più scindibili come venivano considerate un tempo. Al contrario, più si è a proprio agio con se stesse, più si è seducenti. E vi spieghiamo perché.

L’intimo sexy è quello che ti fa sentire bene con te stessa

Cosa succede se si indossa una mini-gonna quando si è abituate a portare i pantaloni e ci si sente a disagio nel mostrare le gambe? Be’ ogni donna lo sa bene: la gonna può anche essere il modello più sexy del mondo, ma il risultato complessivo sarà tutt’altro che sensuale. Al contrario si risulterà grottesche, innaturali e per nulla attraenti. Questo perché non si è a proprio agio negli abiti che si indossano. Per la biancheria intima vale lo stesso discorso. É pressoché inutile sforzarsi di indossare guepierereggicalze e perizoma che non ci si sente a proprio agio. Non solo infatti si passerà la giornata a cercare di trovare una posizione comoda o a innervosirsi per la sensazione di non sentirsi “libere” dalle costrizioni che questo tipo di lingerie impone, ma anche a letto con uomo, l’effetto risulterebbe quasi comico.

Sì alle normali mutandine, ma non in cotone: i dettagli che rendono sensuali

O comunque tutt’altro che sensuale. Questo per dire che per essere sexy bisognerebbe per prima cosa indossare dei capi intimi nei quali ci si sente a proprio agio. Se si trova fastidioso il perizoma, per esempio, si può optare per il tanga alla brasiliana, più comodo e altrettanto sensuale. Ma se proprio si vogliono indossare le mutandine, oggi sul mercato ce ne sono tantissime super-sexy, con inserti di pizzo, seta o minuscoli dettagli gioelli. Abolito il cotone, si scoprirà che la seta o il velluto sono tessuti altrettanto confortevoli, che in più però sono sexy.

Discorso analogo vale per i reggiseni. Il tutto con una regola generale: con il nero non si sbaglia mai, mentre il bianco è sexy solo la prima notte di nozze!