Candidatura al femminile per l’Italia: Laura Pausini ai Golden Globe 2021

Ormai è ufficiale, Laura Pausini sarà protagonista quest’anno ai Golden Globe. Una manifestazione questa del 2021 che si presenta già tutta orientata al femminile. La nostra Laura è infatti in ottima compagnia.
Insieme a lei ci sono ad esempio ben tre registe su cinque nomination totali nella categoria. Si tratta di Chloé Zhao con il film Nomadland, Regina King candidata per One Night in Miami ed Emerald Fennell che concorre per il suo Promising Young Woman.

Io sì/Seen: dalla proposta di Diane Warren alla candidatura come miglior canzone originale

Laura Pausini ha raggiunto questo importante traguardo con un brano a cui ha dichiarato di essere particolarmente legata. Si tratta di Io sì/Seen, singolo colonna sonora del film “La vita davanti a sè” del regista Edoardo Ponti. Il brano, interamente composto da Diane Warren nella sua versione originale, è stato riscritto in italiano proprio dalla Pausini, in collaborazione con Niccolò Agliardi. Questa candidatura segue una vittoria importante, quella agli Hollywood Music in Media Awards 2020, dove il brano è già stato riconosciuto come Miglior canzone originale. Chissà se la Pausini riuscirà a portare a casa lo stesso risultato anche ai Golden Globe!

Per la cantante, “una scossa dritta al cuore”

La cantante, che si è detta ancora incredula per la notizia, ha dichiarato che ogni risultato raggiunto da questo brano è e sarà sempre più che una semplice soddisfazione. Lei piuttosto preferisce definirla una “scossa dritta al cuore”.
La cantante romagnola ha ricordato anche di quando per la prima volta ha avuto modo di ascoltare quel brano, la cui interpretazione le è stata proposta direttamente da Diane Warren. Fin da subito pare sia nato un feeling particolare. Insomma, la Pausini aveva subito capito che da questa interpretazione avrebbe potuto nascere qualcosa di straordinario. E così è stato. Ora non resta che attendere il prossimo 28 febbraio, data in cui sarà trasmessa in diretta dalla NBC la cerimonia di premiazione. Soltanto allora sapremo se quella che è ad oggi una delle cantanti più premiate al mondo, sarà riuscita a ottenere anche questo riconoscimento. Per adesso non ci resta che incrociare le dita e tifare per lei!

Candidatura sfumata per Sophia Loren e la sua Madame Rosa

La candidatura di Laura si affianca purtroppo a una grande delusione per il mondo del cinema italiano, che da questi Golden Globe si sarebbe aspettato anche una candidatura come miglior attrice protagonista. C’è stata infatti un’esclusione importante dalla manifestazione, quella della grande Sophia Loren. L’attrice è l’interprete principale del film “La vita davanti a sè”. Fortemente voluta da suo figlio per ricoprire un ruolo fondamentale, la Loren è nel film Madame Rosa, una donna che ha vissuto esperienze forti nella sua vita, sopravvissuta all’olocausto ed ex prostituta che ora dedica la sua vita alla cura dei bambini in difficoltà. Un’interpretazione eccelsa quella dell’attrice 86enne che si sperava potesse ambire a questa candidatura, la quale invece è definitivamente sfumata.

 

Non perderti nemmeno una news Seguici su Google News