Una stagione complicata per la Juventus quella che sta vivendo quest’anno. La formazione bianconera, pur avendo avviato un nuovo ciclo con un allenatore molto giovane come Pirlo, non sta avendo i risultati sperati.

Ciò che preoccupa maggiormente i dirigenti della formazione piemontese è il lato marketing che potrebbe risentire di una Juventus priva di titoli in questa stagione. Occorre dare una sterzata dunque per un ambiente che, da sempre, ha avuto nel suo DNA le vittorie e il primeggiare sugli altri.

Il doppio impegno col Porto assume una duplice importanza, in primis per l’allenatore Andrea Pirlo. L’ex stella della Nazionale, non sembra convincere soprattutto per quel che concerne le scelte. Molto scetticismo anche tra i tifosi che invocano l’approdo in panchina di elementi con maggiore esperienza e che possano dare lustro alla formazione bianconera.

La sconfitta patita all’andata della sfida contro i portoghesi non piace alla dirigenza che sta valutando seriamente il da farsi e non vuole farsi trovare impreparata. In tal senso, la dirigenza inizia a sondare alcuni profili in vista del prossimo campionato.

Servirà gente esperta, capace di aprire comunque un ciclo vincente. Anche perché non è ancora ben chiaro cosa succederà con Cristiano Ronaldo che potrebbe scegliere di andar via dopo i mancati successi europei, fin qui, con la Juventus.

Se Pirlo dovesse fallire in tutte le competizioni in cui è impegnato, anche la Coppa Italia, allora Agnelli potrebbe cercare di convincere un profilo top come Zinedine Zidane. Stando ad alcune fonti spagnole, avrebbe dato mandato all’ex compagno Pavel Nedved di sondare il terreno e provare a portare il francese sulla panchina bianconera.

Almeno questa è l’indiscrezione di mercato che arriva da alcuni media sportivi spagnoli. Zidane anche vive una stagione complicata che sta regalando poche soddisfazioni alla piazza delle Merengues. Ecco perché il matrimonio Zidane-Juventus potrebbe avvenire presto, qualora ci sia la volontà da ambo le parti.

L’obiettivo della Juventus è quello di provare a ripartire da un allenatore che abbia l’esperienza giusta in campo europeo. E uno come Zidane sa bene come vincere, come dimostrato ampiamente negli ultimi anni guidando sapientemente il Real Madrid.

E chissà che l’approdo di Zidane non possa essere un elemento per convincere Ronaldo a rimanere. Il portoghese non sembra pienamente soddisfatto della stagione in corso. Cosa che si era già notata nello scorso campionato, quando la Juventus abbandonò la Champions League per via di un Lione più agguerrito, pur essendo tecnicamente inferiore ai bianconeri.

In attesa di capire se i contatti diventeranno più profondi, Zidane continuerà a guidare il Real e Pirlo dovrà provare a risalire la china con la sua Juventus. Quel che è certo è che la formazione bianconera non vuole rimanere all’asciutto di trionfi.

Se Zidane diventerà un’occasione concreta, allora si tratterà del matrimonio giusto al momento giusto. Nel frattempo i tifosi della Juventus si augurano che la formazione possa tornare ai fasti degli ultimi anni. Non convince la gestione della squadra e soprattutto le scelte nell’arco di una partita.

C’è curiosità, ma molto deciderà sicuramente l’andamento europeo sia della Juventus che del Real Madrid.

 







Non perderti nemmeno una news Seguici su Google News