Provata l’efficacia del vaccino Pfizer-Bio-Ntech

Le notizie che arrivano oggi sul vaccino di casa Pfizer-BioNtech sono davvero incoraggianti. Se finora potevano sussistere dei dubbi sulla capacità del vaccino di immunizzare dal Covid-19 ora abbiamo al contrario la certezza che dopo la seconda dose la protezione è totale. Si parla infatti di un’immunizzazione altissima, al 100%, che viene raggiunta a pochi giorni dal termine della vaccinazione. Ma come si è arrivati ad avere questi dati?

Chi è stato esaminato?

Lo studio sull’efficacia del vaccino della Pfizer è stato condotto presso l’Ospedale San Giovanni di Dio, meglio noto come Ospedale di Torregalli, a Firenze. Su un campione di 40 medici. Le vaccinazioni infatti sono per ora riservate a loro e agli over 80. Ai sanitari che sono stati selezionati per il test erano state somministrate entrambe le dosi di vaccino. Si è deciso di stabilire come arco temporale quello di una 15 giorni dalla somministrazione della seconda dose.

Cosa si è scoperto?

I dati che sono venuti fuori da questa indagine sono veramente incoraggianti.
Il test a cui sono stati sottoposti i 40 medici è un semplice prelievo che permette di ottenere un campione di sangue nel quale andare a ricercare la presenza degli anticorpi anti proteina Spyke. Non solo tutti i soggetti avevano tali anticorpi, ma la loro quantità era anche molto elevata. Questo dimostra che la protezione dal virus è garantita per tutti i vaccinati.

Perché sono importanti i nuovi dati

I nuovi dati emersi da questo studio sono importanti perché questa volta non sono dati di tipo sperimentale ma basati su un campione reale di popolazione vaccinata. Naturalmente occorrerà mettere a punto adesso delle unità di misura standard valide e riconosciute a livello internazionale, con le quali si potrà procedere anche al confronto dei dati tra diversi laboratori. Tutto questo per capire se i risultati saranno o meno dello stesso tipo. La Asl Toscana fa sapere infatti che i contatti con altri laboratori sono già stati presi e appena possibile si partirà con i confronti. Per adesso non possiamo che gioire per la notizia che ci arriva dalla Asl Toscana. Ora sappiamo che possiamo contare al 100% sul vaccino e che questo riesce a darci l’immunità nel giro di pochi giorni.

Come proseguiranno i test

Dopo aver testato l’efficacia del vaccino Pfizer, ora dallo stesso laboratorio fanno sapere che si procederà a effettuare la medesima valutazione anche sul vaccino Astra Zeneca. Si procederà esattamente allo stesso modo. Il campione di soggetti volontari sarà scelto tra chi avrà già ricevuto entrambe le dosi di vaccino. In questo modo si potrà capire a distanza di due settimane se gli stessi avranno sviluppato gli anticorpi. Si tratta di un test che potrà e dovrà essere condotto su tutti i vaccini attualmente in circolazione. L’obiettivo finale è quello di ottenere più dati possibili sui vaccini che stiamo utilizzando per sconfiggere il Covid-19.

 

 

Non perderti nemmeno una news Seguici su Google News