La recente intervista di Ilaria D’Amico a Verissimo ha suscitato molta commozione nei telespettatori e ha confermato la sensibilità e il tatto con cui la bella e brava Silvia Toffanin riesce a far aprire i suoi ospiti.

Nell’ultima puntata non solo abbiamo assistito al toccante racconto della compagna di Gianluigi Buffon ma anche a quello di Belen Rodriguez che per la prima volta ha parlato della nuova gravidanza e del rapporto con Antonino Spinalbese.

Silvia si muove con la leggiadria tipica delle farfalle; chiede senza far rumore, ascolta attenta, non interrompe ma incoraggia. E i risultati dello share non fanno che premiarla per una professionalità fuori del comune.

Le lacrime di Ilaria

È un’Ilaria D’Amico diversa quella che si presenta alle telecamere di Mediaset. Una donna segnata dalla vita ma pronta a infrangere la sua privacy per raccontare ai telespettatori una fase difficile e delicata delle sua vita.

La donna nel corso degli anni è stata spesso vittima del gossip più sfrenato a causa del suo rapporto con Buffon.

I due si sono conosciuti nel corso di una delle trasmissioni sportive condotte dalla donna ed è stato un autentico colpo di fulmine. L’uomo però all’epoca era ancora sposata con Alena Seredova dalla quale ha avuto due figli. Schiva e riservata, la D’Amico ha cercato di vivere il suo rapporto lontano dal clamore ma è stato senza dubbio difficile salvaguardare la sua privacy e quella del suo compagno.

Un recente dolore le ha sconvolto la vita. Una malattia tremenda, di quelle che non perdonano, le ha strappato dalle braccia Catia, la sorella che per lei è sempre stato un punto di riferimento importante.

Ilaria ha raccontato alla Toffanin che durante gli ultimi mesi ha vissuto in simbiosi con Catia. le due sorelle hanno fuso il loro cuore, hanno cercato insieme di affrontare giorno dopo giorno l’orrore di un baratro senza fine.

“Le avrei donato tutto, un organo, un pezzo di me, qualsiasi cosa pur di salvarla.” Le parole di Ilaria scorrono a fiumi, insieme alle lacrime. E con lei il telespettatore passa dalla tenerezza suscitata da belen e dalle sue forme arrotondate per la gravidanza, al dolore e allo sconforto per il racconto della D’Amico.

Ed ecco che Verissimo diventa il palcoscenico in cui va in onda la vita in tutti i suoi aspetti. Amore, vita, morte, dolore, speranza: è un vortice di emozioni al quale non si può rimanere indifferenti. Come non lo si può rimanere davanti alla sofferenza della donna che da conduttrice famosa e affermata si trasforma in una di noi, nell’amica della porta accanto.

La compagna di Buffon non ha voluto rivelare tutto alla sorella, ha lasciato per sè l’ineluttabilità della malattia e la realtà delle condizioni della donna. Un dolore straziante quindi, che non ha voluto condividere con nessuno.

E il destino le ha quasi fatto un regalo, seppur amaro: Catia si è addormentata serenamente, senza sofferenze atroci e senza far ricorso alla terapia del dolore. Un dono, ha detto Ilaria, nei confronti di una donna che nella sua vita ha fatto sempre e solo del bene.

In questo moment, la grande preoccupazione della donna è tutta per la madre. Una leonessa che ha passato gli 80 e che oggi vive con Alessandra, figlia di Catia.

Il lavoro

Ilaria D’Amico è senza dubbio una donna coraggiosa e soprattutto impegnata nella difesa dei più deboli. Nel corso degli anni sono state numerose le raccolte fondi che ha organizzato a favore di associazioni benefiche che si occupano dei bambini meno fortunati.

Coraggiosa lo è anche nel lavoro. Dopo una carriera sfolgorante, iniziata in RAI e proseguita su SkySport,ha dato l’addio alla trasmissione calcistica che le ha portato così tanta fortuna. Il motivo? Non riuscire più a dare nulla e non intravedere qualcosa di nuovo e di originale all’orizzonte.

Non perderti nemmeno una news Seguici su Google News