La sconfitta che nessuno si sarebbe aspettato. Il PSG, dopo il trionfo ottenuto in settimana in casa del Barcellona, cade contro il Monaco in campionato. La formazione transalpina è stata sconfitta dai monegaschi e scivola a -4 punti dalla capolista Lille.

Gara complicata fin da subito col PSG che denota qualche difficoltà nel creare gioco anche a causa della bella prestazione fornita dagli ospiti. In cinque giorni è cambiato tutto per il PSG che, forse distratto dalla sbornia di una prestazione da ricordare per tanto tempo in Champions League, perde in casa col Monaco.

La sconfitta complica, e non poco, la corsa verso il titolo di Francia. Primo tempo complesso col PSG che non riesce mai a tirare verso lo specchio della porta. E il Monaco ne approfitta portandosi in vantaggio con Diop, a dimostrazione di quanto Kovac abbia approcciato perfettamente la gara a livello tattico.

Dopo appena 6 minuti il Monaco si porta avanti con merito, anche perché si vede che il tecnico Kovac ha studiato bene come imbrigliare i centrocampisti di casa. Difficoltà nel creare gioco e nel creare occasioni da gol per il PSG di Pochettino.

La formazione di casa è sembrata in difficoltà soprattutto a centrocampo dove Herrera non è in grado di replicare le giocate di Verratti. E anche Gueye va un bel po’ in difficoltà.

Il primo tempo scivola via senza grossi pericoli per la porta del Monaco che gestisce bene il campo. La formazione di casa probabilmente accusa la stanchezza di una gara intensa come quella contro il Barcellona. Nel secondo tempo tutti si aspettano un PSG nuovo dal punto di vista della testa.

E invece bastano 6 minuti della ripresa al Monaco per trovare la rete del raddoppio. Maripan sfrutta al meglio un errore in area di Herrera. A questo punto appare evidente che la gara è compromessa, così Pochettino getta nella mischia Verratti con Rafinha. Ma entrambi possono poco di fronte ad un Monaco che vola sulle ali dell’entusiasmo.

Si conclude così con la sesta sconfitta stagionale della formazione di casa che non riesce a tornare in vetta. Il Lille continua a vincere e si porta a +4 sulla seconda in classifica, ovvero il Lione. Ora la graduatoria vede avanti le altre due formazioni che vorranno provare a tenere a giusta distanza il temibile PSG.

Non è piaciuto né ai tifosi né alla dirigenza l’approccio alla gara completamente sbagliato. Servirà un’inversione di rotta immediata per la squadra di Pochettino che dovrà provare a tutti i costi a vincere il campionato.

Il tutto, senza perdere di vista la Champions League che, mai come quest’anno, potrebbe regalare delle ottime soddisfazioni. Il tecnico argentino del PSG ha garantito a fine gara che questa sconfitta non farà altro che motivare ancor di più i suoi ragazzi per la vittoria nelle prossime gare.

Gongola il Monaco di Niko Kovac: dopo l’esonero al Bayern Monaco, il croato sta dimostrando tutte le sue qualità con una squadra piena di giovani di grande prospettiva.

Monaco che potrebbe così tornare in Champions League e che in questa stagione sta mettendo in mostra diversi talenti molto interessanti. Ecco perché per i monegaschi questa potrebbe essere la giusta occasione per rientrare nella massima competizione europea, grazie alla guida sapiente di un tecnica validissimo.

 




Non perderti nemmeno una news Seguici su Google News