Città del Vaticano: emanate le restrizioni per la prossima Pasqua 2021. A fronte dei nuovi contagi di Covid-19 niente processioni e niente lavanda dei piedi. Ma una nota positiva c’è: la nascita di un nuovo francobollo con l’effige di Gesù come buon augurio per tutta l’umanità.

Pasqua 2021: le restrizioni liturgiche

Nel comunicato ufficiale emanato i giorni scorsi viene confermato il Decreto del 25 marzo 2020, cioè quello dell’anno scorso. Il documento è stato emesso a suo tempo ed anche nel 2021 su mandato di Papa Francesco e interessa le celebrazioni della Domenica delle Palme, del Giovedì e Venerdì Santo e della Veglia Pasquale.

In particolare ogni vescovo e sacerdote dovrà attenersi alle regole e norme anti-covid 19 del proprio paese, al fine di rendere il tutto il più sicuro ed agevole possibile. Ma in generale la lavanda dei piedi viene abolita, rito già facoltativo. Mentre le liturgie subiranno alcune modifiche e si incoraggia quest’anno i ministri della Chiesa a utilizzare con entusiasmo i mezzi informatici per rendere partecipi tutti i fedeli a distanza.

Anche il bacio tradizionale al crocifisso subirà modifiche e infatti nella nota ufficiale della Città del Vaticano si specifica sia limitato al solo celebrante. In Italia e non solo nei piccoli centri, era usanza comune lasciare il crocificco esposto in chiesa al fine di farlo baciare dai fedeli. Nell’arco di questi 12 mesi anche la religione, o meglio le abitudini liturgiche, hanno subtio grossi cambiamenti e, come detto, hanno abbracciato la tecnologia. Si è però registrato un ritorno alla fede degno di nota, uan conversioen da parte di molti e una ritrovata fiducia in Gesù.

Francobollo della Pasqua 2021: scelta la Resurrezione di Gesù

Il maxi quadro di Figline, dipinto da Shtanko e acquistato nel 2005 da don Billi, è l’effige del nuovo francobollo della Pasqua 2021. È stato un fotografo, al termine di una celebrazione, a immortalarlo e a segnalarlo al servizio filatelia: a colpirlo la sua magnificenza e la naturale forza iconografica.

Più precsiamente si trova nella chiesa di San Pietro a Figline, Prato, il grande quadro che è diventato francobollo pasquale 2021. Gesù è raffigurato durante la Resurrezione, dipinto sapientemente dall’artista ucraino Vitaliy Shtanko nel 2005. Una raffigurazione quindi recente, ma che ha una forza senza tempo, colori autentici e un Gesù immortale e famigliare.

Interessante anche il titolo dell’opera di Shtanko: Perché sorgono dubbi nel vostro cuore? Una domanda così attuale non poteva che rafforzare la già grande impronta iconografica del quadro gigante, specie in un periodo di incertezza come quello che da 12 mesi stiamo vivendo.

Pasqua 2021: no stop alla tradizione dell’uovo di cioccolato

E se la religione cerca di eguagliare le celebrazioni rinunciando alle tradizioni, il settore cioccolatiero nazionale non smette la produzione di uova di Pasqua. Anche i più golosi sanno che dalla prima domenica di Quaresima 2021, per la religione, è bene non consumare dolci, ma non per questo si rinuncia ad acquistare le leccornie di Pasqua per tutta la famiglia.

Tra i prodotti più gettonati e solidali? Senza dubbio l’uovo di Pasqua di Chiara Ferragni per I Bambini delle Fate, associazione che aiuta i bambini ed i ragazzi autistici in Italia. L’uovo, prodotto da Dolci Preziosi, sarà venduto in un’esclusiva confezione rosa con il logo della maison di Chiara Ferragni.

Le pasticcerie stanno già realizzando anche dolci, solidali o meno, per la festa del papà 2021, cioè per San Giuseppe. E ricordiamo che quest’anno la Pasqua 2021 ha data bassa che cade all’inizio di aprile, il 4.

 

Non perderti nemmeno una news Seguici su Google News