Una Corinne Cléry sorridente, serena e senza veli la donna intervistata da Serena Bortone nel corso del programma “Domani è un altro giorno”. Le parole scorrono senza difficoltà e le domande ci portano nell’intimità di un’esistenza vissuta pienamente, con le sue gioie ma anche con un forte carico di dolore e sofferenza.

Il primo marito

La Bortone ripercorre con dovizia di particolari la carriera di Corinne. Bond girl indimenticabile e icona di bellezza, l’attrice esordisce negli anni ’70 al cinema con il film erotico Histoire d’O. Nel nostro paese lavora con registri del calibro di Pasquale Festa Campanile, Carlo Vanzina, Sergio Corbucci e molti altri ancora.

A tenere banco però è la prima storia d’amore della donna. A 17 anni si innamora e sposa il suo primo amore, Hubert Wayaffe. Lei era una ragazzina inesperta. Viveva in una famiglia tradizionalista, non poteva mai uscire da sola e per poter vedere di nascosto il fidanzato doveva andare a dormire dalla nonna.

L’uomo, un attore molto celebre, era molto più grande di lei. Non fu amore a prima vista, Corinne anzi lo detestava. Hubert la conquistò lentamente, giorno dopo giorno. I due ebbero avuto un figlio, Alexander, che all’età di 11 mesi rischiò di morire per aver contratto la salmonellosi e il colera.

Forse fu proprio questo evento così tragico a far crescere in fretta la donna e a mettere la parola fine alle nozze, dopo appena tre anni. L’attrice racconta di essersi trovata nella spiacevole situazione di dover scegliere tra i due uomini della sua vita. Non ha avuto esitazioni, ha scelto il figlio.

La sofferenza è stata fortissima, soprattutto per lei che era ancora una bambina e credeva fortemente nel sogno di una famiglia felice. Nonostante questo però afferma di aver tenuto sempre fede a un principio ″Se sono felice rimango, se non sono felice me ne vado″.

L’attrice francese non ha mai avuto un rapporto sereno con il figlio, oggi cinquantenne. Dopo periodi di assoluto silenzio, hanno ricominciato a parlarsi ma senza recuperare quel rapporto affettuoso che dovrebbe esserci tra madre e figlio.

La storia con Beppe Ercole

Non lo dice apertamente Corinne ma la storia d’amore più importante della sua vita è stata senza dubbio quella con Beppe Ercole. Un inizio sofferto il loro. L’uomo all’epoca infatti era sposato con Serena Grandi, dalla quale ha avuto un figlio, Edoardo. La passione tra la Cléry e Beppe è scoppiata all’improvviso ed è stata fortissima. Il matrimonio con la Grandi finisce e i due si mettono insieme.

Le polemiche, soprattutto da parte dell’ex musa di Tinto Brass, riempiono i tabloid per mesi. Le due litigano e Serena accusa l’attrice francese di averle letteralmente rubato il marito. Epici gli scontri tra le due donne nel corso del Grande Fratello VIP condotto da Barbara D’Urso.

I due stanno insieme fino alla morte dell’uomo, avvenuta nel 2010. Corinne definisce Beppe come l’uomo perfetto. Sapeva rispettare la sua personalità, i suoi spazi, sapeva esserci senza diventare ingombrante. Le sue ceneri sono in un urna nel salotto dell’attrice.

Angelo Costabile, un amore inaspettato

A dieci mesi dalla morte di Ercole, la Clèry incontra nuovamente l’amore. Lui si chiama Angelo Costabile ed è più piccolo di 28 anni. La loro relazione ha fatto molto discutere, non tanto per la differenza d’età, quanto per l’atteggiamente insopportabile della donna durante le riprese di Pechino Express che li ha visti partecipare come coppia. Dopo un periodo di separazione, i due sono tornati insieme per poi lasciarsi definitivamente.

Non perderti nemmeno una news Seguici su Google News