Finché la barca va lasciala andare, cantava qualche anno fa Orietta Berti.

E deve essere proprio questo il motto della sua vita artistica e non solo, visto che tornerà sul palco più famoso d’Italia dopo ben 29 anni.

Una vita spesa al servizio delle sonorità italiane più classiche e armonioes: Orietta ha superato indenne generazioni di nuovi cantanti, mantenendo sempre intatta la sua natura rassicurante. Da sempre considerata come una delle voci più belle del panorama canoro italiano, quest’anno torna al Festival di Sanremo 2021 con la canzone Quando ti sei innamorato, una ballade romantica dedicata al grande amore della sua vita.

Undici partecipazioni, questo è il numero delle volte in cui Orietta Berti, l’usignolo di Cavriago, si è presentata sul palcoscenico di Sanremo. Io ti darò di più è stata la prima canzone che ha regalato al suo pubblico dal teatro Ariston.

Il brano, considerato uno dei più belli, fu cantato anche dalla Vanoni. Orietta viene oscurata dalla fama della collega. L’anno successivo è la volta di Io, tu e le rose cantata con Les Compagnons de la Chanson. Stavolta il gruppo non mette a rischio il successo della donna. Il brano rimane una pietra miliare della canzone melodica italiana.

Gli anni trascorsi non l’hanno segnata eppure di vita ne è passata sotto i ponti. Ricorda con commozione il collega e amico Luigi Tenco, e si dice convinta che nessuno conosce il motivo reale della sua morte. Una cosa però la sa e la grida a gran voce, non è stato un suicidio. Gli occhi le si inumidiscono anche quando racconta la collaborazione con Giorgio Faletti, un uomo buono, colto e ironico.

Orietta e i bookmakers

Il Festival non esisterebbe se non ci fossero le previsioni sulla classifica. Alla vigilia della kermesse condotta anche quest’anno da Amadeus, i bookmakers si sono scatenati con il fantasanremo. A farla da padrone, nel toto cantanti Sanremo 2021, è il duo siciliano Colapesce e Dimartino affiancato dai Maneskin, già vincitori di X Factor. Ci sono due cantanti che sembrano sovvertire le scommesse. La prima è Arisa, che porta un bellissimo brano scritto da Gigi D’Alessio, e Madame, giovane rapper e cantautrice che ha ottenuto la notorietà grazie al brano Sciccherie.

E tra ospiti famosi come Achille Lauro, Diodato e Mahmood, la nostra Orietta viene data nelle ultime posizioni della classifica insieme a Random e gli Extraliscio con Davide Toffolo. La cantante romagnola non perde il sorriso e afferma di essere cosciente che al televoto non verrà premiata.

Quest’anno la gara infatti vede non soltanto alcuni tra i maggiori cantanti indie italiani, il genere che va per la maggiore, ma anche i volti che hanno trovato la notorietà nei talent, come Gaia Gozzi, Irama, gli stessi Maneskin.

Eppure, continua la Berti, esisterà sempre quel 10% di italiani per i quali il bel canto non passerà mai di moda. Ed è dedicato proprio a loro il cofanetto esclusivo che uscirà dopo il festival per festeggiare i 55 anni di carriera della donna. Un lungo percorso il suo, sempre accanto alla sua famiglia ma in particolare a Osvaldo, l’amore della sua vita e l’uomo al quale dedica quel sentimento di amore eterno che non si stancherà mai di celebrare nelle sue canzoni.

 

Non perderti nemmeno una news Seguici su Google News