Un medley di successi per Loredana Bertè a Sanremo 2021

Introdotta da Fiorello e Amadeus insieme, l’esibizione di Loredana Bertè al Festival di Sanremo 2021 è stata un medley dei suoi successi che si è aperta con uno dei suoi brani più travolgenti, Mare d’inverno. A seguire abbiamo ascoltato Dedicato, Non sono una signora e Sei bellissima. Loredana ha avuto infine occasione di presentare anche il suo ultimo singolo, dal titolo Figlia di.
Si è trattato di un medley in pieno stile Bertè, che ha letteralmente travolto il pubblico a casa e ha riscosso un enorme successo da parte della critica e dei giornalisti, che hanno definito la sua esibizione come portatrice di un effetto Redbull.
Quella che mancava era solo una standing ovation da parte del pubblico, ma quest’ultimo era assente. Ecco allora che ci ha pensato Fiorello a risolvere il problema. Con la sua solita ironia lo showman ha lanciato il video del 1994, quando la Bertè cantò sul palco dell’Ariston Amici non ne ho.
Dopo questa sua importante consacrazione a Sanremo, i fan attendono ora di rivedere Loredana in tv il 9 marzo, quando andrà inonda la puntata a lei dedicata dello spettacolo musicale di Raiuno A Grande Richiesta.

Come si è presentata la Bertè sul palco dell’Ariston

Donna simbolo del rock italiano, Loredana Bertè è salita ieri sera sul palco del Teatro Ariston con un look che non smentisce il suo stile. Tacchi alti, minigonna e giacca di velluto sono passati quasi inosservati di fronte a quel copricapo fatto di farfalle che arricchiva i suoi capelli lunghi e sciolti color turchese. Un accessorio che tanto ha fatto impazzire il web e che è destinato a essere ricordato come una delle stravaganze di questa settantunesima edizione del Festival di Sanremo.

Due scarpette rosse poggiate a terra accanto al microfono

Acanto a Loredana, durante la sua esibizione c’erano due scarpette rosse a terra vicino al microfono. Qual era il loro significato? La storia delle scarpette rosse ha origine nel 2009, quando l’artista messicana messicana Elina Chauvet espose a Ciudad Juarez la sua installazione intitolata Zapatos rojos, che era composta proprio da 33 scarpe rosse. L’intento dell’artista era proprio quello di lanciare un segnale forte contro la violenza sulle donne. Scarpe rosse sono quelle scelte da Elina Chauvet perché tipicamente femminili e in quanto il rosso è il simbolo dell’amore, quell’amore che troppo spesso porta le donne a restare vittime di violenze. Il messaggio da allora ha fatto il giro del Pianeta e ogni anno il 25 novembre, in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne, le scarpette rosse trovano posto nelle piazze italiane.

Loredana Bertè in difesa delle donne

Da sempre Loredana Bertè si batte contro la violenza sulle donne. Ricordiamo ad esempio quando per i suoi 40 anni di carriera organizzò un evento musicale all’Arena di Verona dove si esibì insieme a tante altre cantanti proprio per lanciare un messaggio contro i femminicidi. Ed è così che ieri sera la cantante ha voluto replicare con un pensiero davvero molto bello, quello delle scarpette rosse, che è stato lodato anche da Amadeus. “Un piccolo messaggio, ma molto importante”, lo ha definito Loredana, che ha aggiunto rivolgendosi a tutte le donne “al primo schiaffo bisogna denunciare“.







Non perderti nemmeno una news Seguici su Google News